Stampa

chiudi

 
 
itinerario 1
itinerario 2
itinerario 3
itinerario 4
itinerario 5
itinerario 6

A spasso per Palermo 
Villa Giulia, Orto botanico, Piazza Kalsa,
Chiesa S.Teresa, Lo Spasimo, 
Chiesa della Magione

VILLA GIULIA   
La villa Giulia è uno splendido giardino pubblico realizzato dall'architetto Nicolò Palma nel 1777. Il disegno rigidamente geometrico dalla forma quadrata è diviso da viali diagonali e paralleli ai lati, che si congiungono tutti al centro di una piazza circolare.
Al centro della piazza è ben visibile una fontana e quattro padiglioni detti della musica dell'architetto Damiani Almeyda.
Molte sono le fontane e le piazzette all’interno della villa.

ORTO BOTANICO
L'Orto Botanico fu realizzato nel 1789 per la coltura delle piante a scopo didattico dall’Accademia dei Regi Studi.
Il disegno della parte più antica dell'orto segue rigide regole geometriche. Al suo interno numerose sono le piante provenienti da tutto il mondo, tra le quali il famoso albero del sapone.
Al suo interno in una grande vasca trovano alloggio diverse piante acquatiche.  

PIAZZA KALSA   
Il quartiere della Kalsa , realizzato dagli arabi vicino al mare in quanto rispondeva a precisi requisiti di sicurezza e ben presto divenne il loro centro residenziale.
Alla Kalsa costruirono la reggia e le loro moschee.
La piazza corrisponde al cuore dell'antico insediamento arabo anche se mancante di quasi tutte le antiche costruzioni di allora. Tuttavia, custodisce la magia di tutta la sua storia.

CHIESA SANTA TERESA 
La magnifica chiesa di Santa Teresa si affaccia sulla piazza Kalsa.
Ultimata nel 1706 per le Carmelitane che risiedevano nel vicino convento, fu progettata dall'architetto Giacomo Amato . La facciata è realizzata in splendida arte barocca.  

LO SPASIMO
La chiesa e il convento vengono edificati nel 1506.
La costruzione non è ancora terminata quando la minaccia turca rende necessaria la costruzione di un nuovo bastione a ridosso della chiesa.
Il complesso viene trasformato in fortezza, poi in teatro, in lazzaretto (durante la peste del 1624), in ospizio per poveri (1835) ed infine in ospedale, fino al 1986, quando viene abbandonato.
I restauri sono stati finalizzati a riutilizzare la chiesa e l'annesso ospedale come spazi espositivi e per concerti.
L'insieme è molto suggestivo soprattutto al calar della sera, quando viene illuminato. 
 

CHIESA DELLA MAGIONE 
La chiesa che sorge sull’omonima piazza è una delle più antiche della città.
Risalente al 1150, fu concessa prima all'ordine dei Cistercensi e successivamente all'ordine dei Templari Teutonici nel 1197.
Dedicata alla SS. Trinità è conosciuta meglio come chiesa della Magione.
Quasi distrutta dai bombardamenti del 1943 è stata in seguito ricostruita.  
 

chiudi

home page