Stampa la ricetta

home page

 
 
Piatti Tipici Siciliani
 

SARDE A BECCAFICO ALLA PALERMITANA

 

 
   
   
   

Kg. 1 di sarde fresche, 150 gr. di pangrattato, 2 acciughe sott'olio, 1 ciuffo di prezzemolo, 30 gr. di pinoli, 50 gr. di uva sultanina, 2 limoni, zucchero, olio extravergine di oliva, foglie di alloro, sale, pepe.

Scaldate due cucchiai di olio in una padella fatevi sciogliere le acciughe e lasciatevi dorare il pangrattato; poi, trasferitelo in una ciotola.
Aggiungete l'uva sultanina, precedentemente ammollata in acqua calda e strizzata, i pinoli, il prezzemolo tritato, una presa di sale e un pizzico di zucchero, una spolverata di pepe e amalgamate il tutto con cura, incorporando se necessario qualche filo di olio.
Pulite le sarde, apritele a libro eliminando la testa e la lisca centrale, spinatele, lavatele, stendetele su un piano e salatele leggermente.
Distribuite su ciascuna sarda una parte del composto preparato e arrotolatele, formando degli involtini. Quindi, disponetele in una teglia unta di olio, alternandole con delle foglie di alloro.
Alla fine irrorate la preparazione con del succo di limone e cospargete con un poco di pangrattato preparato che avrete messo da parte prima.
infornate a 200 per 20/25 minuti. fate raffreddare e servite.
 

 

ricette dalla A alla Z

 
Piatti tipici siciliani
 
Piatto  tradizionale della cucina siciliana, a base di sarde ripulite e aperte a "libro", ripiene di mollica di pane, pinoli, passolina, zucchero e succo di limone.
Pare che beccafico, indichi la forma di un uccello (il beccaficu), inoltre la tradizione dice che c' un modo di preparare questi uccelletti in agrodolce, simili a quello delle sarde di beccafico.