Stampa la ricetta

home page

 
 
Piatti Tipici Siciliani
 

U FARSUMAGRU
(il falsomagro)

 

 
   
   
   


1 fetta di vitello di circa 700 gr., 2 uova sode e 1 uovo fresco, 1 mazzetto di prezzemolo, 2 spicchi d’aglio, gr. 100 di salame, gr. 250 di carne di maiale macinata, gr. 100 di formaggio pecorino grattugiato, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 carota, 1 bicchiere di vino rosso, mezzo litro di brodo di carne, olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Sgusciate le uova sode e tagliatele a fette. Tritate finemente il prezzemolo e uno spicchio d’aglio. Tritate con il coltello il salame e mettetelo in una ciotola, insieme alla carne macinata; unite il formaggio grattugiato, il trito di aglio e prezzemolo, l’uovo fresco, salate, pepate e amalgamate bene il tutto.
Ponete la fetta di vitello sul piano da lavoro, ungetela d’olio, spolverizzatela di sale e pepe e ricopritela con il ripieno, stendendolo uniformemente.
Disponetevi sopra le uova sode a fette; quindi, arrotolate il tutto in modo da ricavarne un braciolone, che legherete con dello spago da cucina.
Sbucciate e affettate finemente la cipolla e tritate uno spicchio d’aglio, insieme con il sedano e la carota.
Mettete il tutto a soffriggere con quattro cucchiai di olio in una casseruola per 5 minuti; quindi, adagiatevi la carne e lasciatela rosolare a fuoco vivace da tutte le parti, sfumandola con il vino rosso.
A questo punto abbassate il fuoco e proseguite la cottura per circa 2 ore, bagnando poco alla volta con il brodo bollente e rigirando di tanto in tanto la carne con un forchettone.
Servite "u farsumagru"  freddo, tagliato a fette, irrorato con il suo fondo di cottura.
 

 

ricette dalla A alla Z

 
Piatti tipici siciliani

 
Secondo di carne molto conosciuto anche fuori dalla Sicilia.
Ha la sua origine a Palermo.
Il suo nome deriva dal francese "farce", farcia, per indicare che si tratta di una carne farcita.
"U farsumagru" è comune in molte parti dell'isola, pur variando in qualche ingrediente.
Molto rinomato è quello catanese e quello ennese.